Le Fiere della Vanità. L’arte dei Veneti antichi

25/05/2021

Le_fiere_della_vanitàLe Fiere della Vanità.
L’arte dei Veneti antichi

Museo Nazionale Atestino di Este
28 maggio – 3 ottobre 2021

Animali fantastici, bestie feroci, mostri alati e sfingi; le loro pose e la loro gestualità sono cariche di significato e parlano attraverso un linguaggio simbolico oggi perduto, ma che possiamo rivivere attraverso l’esposizione temporanea “Le Fiere della Vanità”, la mostra che inaugura il 28 maggio al Museo Nazionale Atestino di Este.
Non può mancare la più importante e famosa situla, la Situla Benvenuti – tesoro e simbolo del Museo Nazionale Atestino, definita, per il grandioso racconto con cui è decorata, il “poema dei Veneti antichi”.
L’Arte delle Situle, visibilmente bella e simbolo di vanità, invade anche oggetti personali e assolutamente identitari indossati dagli uomini, come i coltelli dai foderi decorati con animali o con scene riprese da racconti, o indossati dalle donne, come i giganteschi cinturoni di bronzo, opere d’arte indossate ed esibite dai personaggi di spicco della città di Este del 400 a.C. e non soltanto.Dall’Abruzzo all’Austria, dai Celti dell’ovest agli Sloveni delle regioni alpine. Per la prima volta si riuniscono a Este, dove forse furono prodotte, le opere più antiche dell’Arte delle Situle: ritornano al luogo di origine dopo oltre 2600 anni.

Orario apertura della mostra:

dal martedì al sabato: 8.30-19.30
domenica: 14.30-19.30
lunedì chiuso
la biglietteria chiude mezz'ora prima

Per informazioni:

Museo Nazionale Atestino
drm-ven.museoeste@beniculturali.it
http://www.atestino.beniculturali.it/

Vai alla ricerca